Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

LEGGE DI STABILITA (1 Gennaio 2016)

Ecco le novità

Acquisto prima casa: LE AGEVOLAZIONI

Rimangono valide le tassazioni in vigore dal 2014 ovvero per acquisti da privato l’imposta di registro al 2% e imposte ipotecaria e catastale fisse di 50 euro.

Se invece la vendita è soggetta ad IVA viene calcolata la percentuale del 4%. Le imposte catastale e di registro si calcolano in 200 ciascuna.La Novità è questa dal 2016, il proprietario di un immobile che ha già goduto delle agevolazioni fiscali nel momento in cui decide di cambiare casa comprandone una nuova può nuovamente applicare gli sconti fiscali, ma deve liberarsi del vecchio immobile entro un anno dall’atto notarile. Nota importante è che la vecchia prima casa può essere anche ceduta a titolo non oneroso, ad esempio con un atto di donazione.Per poter godere delle Agevolazioni 1° casa i requisiti sono sempre i medesimi ovvero è necessaria la residenza nel Comune in cui si trova l’immobile acquistato (diversamente, bisogna spostarla entro 18 mesi). Questa novita’ fiscale prima casa non si applica agli immobili di lusso, di categoria catastale A1, A8, e A9. Ci sono altre interessanti novità riguardanti il campo immobiliare eccone elencate alcune:

  1. il bonus mobili, che si arricchisce di una nuova possibilità: una detrazione sempre al 50%, fino a una spesa massima di 16mila euro, per arredi ed elettrodomestici destinati alla prima casa appena acquistata da giovani coppie.

  1. Prorogate le agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni immobiliari (detrazione del 50%) e finalizzate al risparmio energetico (65%). 

  1. leasing immobiliare agevolato per l’acquisto della prima casa, sempre da parte di giovani coppie (con almeno uno dei due componenti sotto i 35 anni)

IMU e TASI

Di notevole interesse è questa parte della Legge di Stabilità 2016 (vale 3,5 miliardi) e riguarda sia le abitazioni sia gli immobili d’impresa:Abolita la Tasi sugli immobili residenziali adibiti ad abitazione principale, ad esclusione degli immobili di particolare pregio, ville e castelli (categorie catastali A1, A8 e A9). Lo sgravio fiscale complessivo ammonta a circa 3,5 miliardi. La Tasi viene abolita anche per gli inquilini che detengono un immobile adibito a prima casa. Sugli immobili locati a canone concordato i proprietari verseranno Imu e Tasi ridotta del 25%.  I Comuni saranno interamente compensati dallo Stato per la conseguente perdita di gettito.Sconto del 50% per l’imposta sulla prima casa data in comodato d’uso a parenti di primo grado (figli e genitori), a condizione che si possieda solo un’altra casa di proprietà nello stesso Comune.Eliminata l’Imu sui terreni agricoli e sui macchinari d’impresa cosiddetti ‘imbullonati’ cioè  i macchinari e  le attrezzature funzionali al processo produttivo fissati al suolo all’interno di capannoni o immobili adibiti alla produzione. Dal 1° gennaio 2016 le imprese potranno escludere questo tipo di macchinari dal calcolo della rendita catastale e quindi dalla base imponibile fiscale per il pagamento dell’Imu.

IRAP

Dal 2016 viene azzerata per i settori dell'agricoltura e della pesca.Nessun aumento di accise e IvaPer il 2016 vengono disattivate le clausole di salvaguardia ereditate dalle precedenti manovre, per un valore complessivo di 16,8 miliardi, perciò non ci sarà alcun aumento di accise sui carburanti e Iva (quella ordinaria resterà così fissata al 22 per cento, quella ridotta al 10 per cento).

CANONE RAI

Si riduce da 113,50 euro a 100 euro e si pagherà in bolletta elettrica.

PENSIONI

Previste agevolazioni per le donne che intendano lasciare il lavoro con 35 anni di contributo a fronte di una decurtazione del trattamento pensionistico (“opzione donna”)  e misure di salvaguardia per una quota residua di “esodati”.

I nostri Partners


 

 

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.