Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

LA DICHIARAZIONE DI SUCCESSIONE

Che cos'è

Alla morte di una persona i beni Mobili ed Immobili vengono lasciati in eredità ai suoi Eredi. Il nostro ordinamento stabilisce che una quota di eredità, la legittima, spetta di diritto ai parenti più stretti.

Quando si parla di successione possiamo evidenziarne due tipi:

  • successione legittima, regolamentata dalla legge. 
  • successione testamentaria: regolamentata da un testamento

Potrebbe verificarsi il caso dove esista un testamento, ma quest’ultimo non disciplini l’intero patrimonio, in questo caso la successione finale sarà in parte testamentaria e in parte legittima.

Ci sono comunque soggetti, quali il coniuge, i figli e i genitori; ai quali spetta in ogni caso il diritto ad una quota di eredità la cosiddetta Quota di legittima.

Infatti il diritto alla quota di legittima diventa un limite all’autonomia del testamento e s'inquadra nell'ambito della cosiddetta successione necessaria.

Il Decreto Legislativo n. 175/2014 (cosiddetto Decreto “Semplificazioni”) ha introdotto alcune novità in materia di successione :

ha introdotto una nuova soglia di esonero , nel presentare la dichiarazione di successione, qualora il bene finisca in mano al coniuge o ai parenti in linea retta della persona deceduta, oppure nel patrimonio che viene ereditato non figurino beni immobili o diritti reali, o, ancora, il valore complessivo non raggiunga i 100mila euro

Chi deve presentare la dichiarazione di successione:

  • i chiamati all'eredità (per legge o per testamento, anche se non hanno ancora accettato l’eredità, purché non vi abbiano espressamente rinunziato) e i legatari, ovvero i loro rappresentanti legali
  • gli immessi nel possesso dei beni, in caso di assenza del defunto o dichiarazione di morte presunta
  • gli amministratori dell’eredità e gli esecutori testamentari

La dichiarazione di successione va presentata entro un anno dalla data del decesso. all’Agenzia delle Entrate di ultima residenza del de cuius.

Le imposte variano in base agli eredi (se in linea retta o meno) ed in base al patrimonio immobiliare.

 

Come si presenta:

I documenti necessari sono :

  • il certificato di morte in carta semplice
  • codici fiscali del defunto e di tutti gli eredi
  • documento di identità del defunto e di tutti gli eredi
  • sottoscrivere un autocertificazione indicante dati del defunto e dei suoi eredi

Nel caso ci fossero immobili per ogni immobile che cade in successione:

  • atto di provenienza ( atto notarile di compravendita, donazione ecc …) o ultima dichiarazione di successione se l’immobile è pervenuto al defunto per successione
  • documentazione catastale ( visura catastale )

Nel caso particolare vi fossero eredi minori, occorre:

  • richiedere al giudice tutelare l’autorizzazione per accettare l’eredità con beneficio d’inventario
  • rendere la dichiarazione di accettazione beneficiata
  • se del caso, redigere l’inventario fornendo il certificato di morte e il certificato di stato di

famiglia e l’estratto dell’atto di nascita del minore

 

COSA PUO’ FARE PER VOI IL PORTALE IL NOTAIO PER TE?

-          Vi assiste nella presentazione della dichiarazione di successione

-          Cura gli adempimenti futuri quali le volture catastali presso gli ufficio del catasto

-          Calcola con voi le quote di eredità

-          Preparare gli atti di notorietà per lo svincolo a favore degli eredi di conti correnti o titoli intestati al defunto

-          Cura l’ottenimento delle autorizzazioni giudiziali necessarie in caso gli eredi fossero minori o incapaci

-          Redige gli atti relativi all’acquisto o al rifiuto dell’eredità

-          elaboriamo anche Dichiarazioni di Successione integrative e modificative

I nostri Partners


 

 

 

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da questo sito.